Protocollo d’intesa

Fra il Consorzio Area Sviluppo Industriale Roma Latina, il Comune di Aprilia e il Consorzio Artigiani Aprilia per la gestione dell’area artigianale ad Aprilia

Punto 1 – I rapporti di stretta collaborazione e di intesa strategica fra gli enti ed organizzazioni presenti che hanno portato al definitivo raggiungimento degli obiettivi prefissati di variazione urbanistica dell’area in questione, sono elementi primari,  da condividere e da promuovere anche per il futuro utilizzo e gestione dell’area;

Punto 2 – Il consorzio ASI, oltre ai compiti ed alle funzioni istituzionali, ha il compito di gestione complessiva dell’area finalizzata alla sua completa realizzazione. Il consorzio ASI  si avvale della collaborazione del Consorzio Artigiani Aprilia per la redazione dello strumento attuativo, delle progettazioni delle opere di urbanizzazione, nella istruttoria delle istanze di assegnazione (mediante un parere relativo alla adesione al Consorzio Artigiani Aprilia ed alla proprietà del lotto) e nella valutazione circa la tipologia dell’attività.

Punto 3 – Il Comune di Aprilia, oltre ai compiti ed alle funzioni istituzionali, si impegna a procedere nella istituzione di uno sportello unico per le imprese per la semplificazione delle procedure di rilascio delle singole concessioni edilizie. A tal fine sarà messo a disposizione del Comune di Aprilia il fabbricato esistente sull’area adeguatamente ristrutturato e adattato. Il Comune di Aprilia ha inoltre il compito di predisporre quanto necessario (progettazione ed appalto) alla realizzazione del collegamento viario di prolungamento di via dei Giardini.

Punto 4 –  Il Consorzio Artigiani Aprilia, oltre ai compiti ed alle funzioni istituzionali,  ha il compito di collaborare con il Consorzio ASI nella individuazione delle imprese che hanno compatibilità con gli obiettivi dell’area in questione.

Punto 5 – Le opere di urbanizzazione primaria saranno oggetto di specifici finanziamenti anche attraverso l’utilizzo di fondi strutturali comunitari che il Consorzio ASI si impegna a richiedere nelle forme e nei modi di rito.

Punto 6 – Tutte le iniziative relative all’area ed alle singole  realizzazioni saranno appositamente regolamentate da norme tecniche da redigersi insieme allo strumento attuativo.

Chiudi il menu